fbpx

9 modi per annaffiare le piante in vacanza

9 formas de regar las plantas en vacaciones

Innaffiare le vostre piante in vacanza non deve essere un problema, ci sono opzioni per evitare che i vostri amici verdi si secchino durante la pausa.

Quando si avvicina un periodo di vacanza ci occupiamo di diverse cose: piani di viaggio, biglietti, alloggi, attività ricreative, molte attività che riempiono il nostro pianificatore e che occupano il nostro tempo.

Ma cosa facciamo con quelli che stanno a casa?

Nel caso degli animali domestici, molti scelgono di portarli in viaggio, di lasciarli a casa di un amico, di utilizzare anche case temporanee in modo che – durante le vacanze – siano curati come meritano.

Tuttavia, ci sono esseri viventi in casa che non ci possiamo muovere facilmente come gli animali: le nostre piante.

Quegli amici che riempiono i nostri spazi di colore e ossigeno, come possiamo garantire che non succeda loro nulla durante le vacanze?

Qui sotto troverete nove idee per innaffiare le vostre piante in vacanza, così facili e veloci da garantire l’approvvigionamento idrico senza troppi problemi.

Metodi fatti in casa per innaffiare le piante in vacanza

Métodos caseros para regar las plantas en vacaciones

Ci sono diversi modi per garantire che le piante della vostra casa o del vostro ufficio ricevano l’acqua durante i periodi di assenza.

Alcuni potete comprare nei depositi che si specializzano nei prodotti di giardinaggio, altri potete costruire con i materiali poco costosi che avete nella vostra casa.

Affinché conosciate tutte le opzioni, in questo articolo parleremo di tutte le opzioni che avete.

Inizieremo con i metodi fatti in casa, quelli che si possono fare velocemente e con materiali che – di sicuro – avrete in casa.

In tutti i casi, si raccomanda di testarli prima di partire per le vacanze, in modo da essere sicuri che funzionino come ci si aspetta.

Bottiglia di plastica

Botella de plástico

La bottiglia di plastica è uno dei classici elementi per innaffiare le piante in vacanza e può essere utilizzata in tre modi:

Bottiglia testa a testa

Il primo metodo per innaffiare le piante in vacanza è molto semplice.

Riempire una bottiglia d’acqua e seppellirla nella pentola. A poco a poco, l’acqua in esso contenuta verrà rilasciata, garantendo l’irrigazione delle vostre piante.

Questo metodo è ideale per i luoghi con poco spazio.

Bottiglia gocciolante

Un altro modo per utilizzare le bottiglie di plastica o qualsiasi altro materiale è quello di chiuderle.

Riempite la bottiglia d’acqua, mettete il tappo e poi rimettetelo. Poi, girate la bottiglia e aprite il tappo a poco a poco, di pochi millimetri.

Quando vedete che l’acqua comincia a sgocciolare, mettete la bottiglia sopra lo stelo principale della vostra pianta o al centro del vaso.

Lasciatelo lì e goccia a goccia avrete un metodo efficiente per innaffiare le piante in vacanza.

Buco nella bottiglia

Infine, vi daremo un metodo che è anche semplice e molto efficace.

Prendete una bottiglia di plastica, riscaldate un ago da cucina e aprite un piccolo foro alla base della bottiglia.

Riempilo d’acqua e coprilo. La chiusura della bottiglia impedisce all’aria di entrare, in modo che l’acqua non goccioli.

Per fare effetto, aprire gradualmente il tappo della bottiglia, fino a quando la goccia d’acqua inizia a scorrere.

L’aspetto positivo di questa tecnica è che potete controllare il flusso o la quantità d’acqua che le vostre piante riceveranno durante la vostra assenza.

Annaffiare le piante in vacanza con i lacci

Regar las plantas en vacaciones con cordones

Per quanto possa sembrare comico, o un po’ di fantascienza, l’uso dei lacci per innaffiare le piante in vacanza è un classico.

L’unica cosa di cui avete bisogno è uno spago, può essere un vecchio laccio da scarpe o un pezzo di pettinato, per ciascuna delle piante che avete in casa.

Mettete un grande contenitore d’acqua al centro della stanza dove si troveranno le piante durante la vostra vacanza. Attorno ad esso, collocare ogni impianto che necessita di irrigazione continua.

Preferibilmente, il contenitore con l’acqua dovrebbe essere un po’ più alto delle piante.

Ora, inserire un’estremità di ogni corda nel terreno della pianta. Idealmente, questo dovrebbe essere verso il centro del vaso.

Poi, l’altra estremità dei cavi viene posta nel contenitore contenente l’acqua.

Anche in questo caso, vi consigliamo di provare questi metodi di irrigazione delle piante in vacanza prima di partire. In questo modo, si può fare in modo che funzionino e si possono correggere eventuali errori.

Serre per piccole piante

Invernaderos para plantas pequeñas

Questa soluzione è ideale per chi ha poche piante in casa e queste sono piccole.

Una serra crea un ambiente ideale per far sì che la pianta rimanga umida durante il periodo in cui si esce per godersi la meritata vacanza.

Mettere un vecchio pezzo di asciugamano umido alla base di un sacchetto di plastica trasparente. Metteteci sopra il vaso della vostra pianta.

Il sacchetto deve essere trasparente in modo che i raggi del sole possano entrare senza problemi e raggiungere la vostra pianta.

Legate il bordo del sacchetto in modo che la vostra pianta sia completamente coperta.

Non preoccuparti, la pianta non soffocherà.

Al contrario, ricreerete un ambiente in cui l’umidità sarà mantenuta e la vostra pianta rimarrà umida e fresca durante la vostra vacanza.

Spugna o panno super assorbente

Esponja o paño súper absorbente

È possibile trovare prodotti con un’elevata capacità di assorbimento nei negozi di ferramenta o nei negozi di fiori.

Usarli può essere un’ottima idea per innaffiare le piante in vacanza.

Mettere la spugna o il panno assorbente in un contenitore d’acqua e lasciare che assorba quanta più acqua possibile.

Quindi, prendete la spugna e mettetela all’interno del vostro vaso, a contatto con il terreno, a poco a poco rilascerà l’acqua che manterrà la vostra pianta umida.

Prodotti commerciali per l’irrigazione di piante in vacanza

Productos comerciales para regar las plantas en vacaciones

Conosciamo già i meccanismi che si possono fare, con le proprie mani, per innaffiare le piante in vacanza. Ora menzioneremo i metodi commerciali più utilizzati per questi scopi.

Meccanismo in ceramica

Nei negozi specializzati, anche su Amazon, si possono trovare in vacanza coni in ceramica per innaffiare le piante.

Questi dispositivi sono fatti di materiali porosi, come l’argilla, che permettono all’acqua di passare liberamente, bagnando il terreno della vostra pianta.

Hanno un filo speciale che permette di mettere una bottiglia d’acqua normale, capovolgerla, seppellirla nel vaso e il gioco è fatto. Acqua garantita per il vostro impianto.

Acqua gelificata

Un altro metodo commerciale per innaffiare le piante in vacanza che viene utilizzato molto spesso.

Tutto quello che dovete fare è togliere l’acqua gelificata dalla sua confezione protettiva e metterla a contatto con il terreno della vostra pianta.

Quando l’impianto ha bisogno di acqua, il gel la rilascia, mantenendo l’alimentazione necessaria per mantenere il funzionamento regolare durante la vostra assenza.

Pentole per l’irrigazione automatica

Questa è anche una soluzione commerciale molto apprezzata quando si ha bisogno di innaffiare le piante in vacanza.

Questo tipo di vaso è dotato di un serbatoio d’acqua che gradualmente dà alla vostra pianta l’acqua di cui ha bisogno per rimanere verde e bella.

Tuttavia, dovete sapere che potreste aver bisogno di più soldi di quanto pensate per poter contare su questo tipo di soluzione per innaffiare le piante in vacanza.

Non solo dovete assicurarvi di innaffiare le vostre piante in vacanza

No solo debes asegurar el riego de las plantas en vacaciones

Come abbiamo visto, ci sono diversi modi per mantenere le piante umide durante le vacanze, ma questo garantisce che non muoiano o si secchino?

No, ci sono altri passi che potete fare e li menzioneremo qui:

L’ambiente influisce sulle piante. Durante le vostre vacanze, assicuratevi di ricreare uno spazio in cui le piante non siano esposte ad alte o basse temperature, né all’incidenza diretta del sole.

Ricordate però che il Sole è importante e se non ricevono la loro energia potreste trovare le vostre piante morenti al ritorno dalle vacanze.

Durante l’estate, è meglio sistemarli in una stanza dove possano ricevere i raggi del sole, preferibilmente all’inizio della giornata, e poi – all’aumentare della temperatura – godersi la limpidezza, ma non asciugarsi.

Per le vacanze invernali la situazione dovrebbe essere invertita, collocare le piante in una stanza dove il sole le colpisce e possono contrastare il freddo naturale dell’ambiente.

Prima di andare, controllateli. Puliteli, togliete le foglie secche, potati, rendeteli belli e li troverete in condizioni migliori di quanto ci si possa aspettare.

Acquistate o preparate un insetticida naturale per tenere lontani i parassiti dalle vostre piante. Durante la cura regolare, è possibile vedere i cambiamenti e prendere provvedimenti, ma in vacanza il tempo di risposta potrebbe essere troppo tardi.

Con un insetticida naturale, applicato alle vostre piante prima di andare in vacanza, terrete a bada i parassiti. Ricordate che un’infestazione parassitaria aggressiva può lasciarvi senza piante in breve tempo.

Infine, sarebbe ideale aggiungere un po’ di compost o fertilizzante organico ai vasi delle piante prima di andare in vacanza. In questo modo, si assicura che – oltre all’acqua – ricevano le sostanze nutritive di cui hanno bisogno per vivere.

Bene, ora è tutto pronto. Buone feste!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *