fbpx

Passo dopo passo: Come allestire un orto urbano

huerto urbano en la cocina

A Greenuso sappiamo quanto sia importante coltivare verdure e frutta sostenibili, naturali ed ecologiche, provenienti dalle nostre case. Soprattutto perché queste piccole colture garantiscono prodotti più sani, rispetto a quelli che troviamo al supermercato.

Ecco perché vi portiamo una guida passo-passo su come allestire un orto urbano in modo semplice e semplice, anche se non avete molto spazio a casa. Senza ulteriori indugi, cominciamo!

Cos’è un giardino urbano?

Un giardino urbano è un piccolo spazio all’interno della nostra casa, tetto, terrazza, giardino o cucina, utilizzato per la coltivazione di ortaggi o erbe aromatiche.

Avere un orto è un’alternativa sempre più frequente nelle case di città. Grazie a questi potrete avere prodotti freschi per condire i vostri pasti, insalate e preparare infusi.

Inoltre, è possibile coinvolgere i bambini della casa per incoraggiare il valore dell’ecologia e dell’autoconsumo. Inoltre, i prodotti coltivati in casa garantiscono alimenti privi di sostanze chimiche, fertilizzanti e pesticidi.

Quali sono i tipi di giardini urbani che esistono?

In seguito, vi parleremo di 3 tipi di giardini urbani a seconda del luogo o della struttura in cui si sviluppano:

  1. Tabelle di crescita. Sono facili da collocare su terrazze, giardini o tetti. Grazie alla loro struttura elevata rendono più confortevole la coltivazione delle piante, perché non sarà necessario chinarsi. Pertanto, sono ideali per gli anziani o per le persone con qualche difficoltà motoria.
  2. Fioriere nelle finestre o sui piani di lavoro. Utilizzando pentole di piccole dimensioni è possibile sfruttare al meglio lo spazio sui piani di lavoro illuminati dal sole. Se li mettete nella finestra della vostra cucina, sono perfetti come parte dell’arredamento.
  3. Giardini verticali. Sono giardini piuttosto estetici che possono essere collocati a terra o a parete, essendo ideali per i piccoli spazi.
>  Hotel per insetti: come si fa e a cosa serve

Quali piante posso coltivare nel mio facile giardino urbano?

Per avere successo nella realizzazione di un giardino cittadino è necessario essere molto attenti alla stagione in cui si prevede di piantare. Preferibilmente, selezionare gli elementi che non richiedono molto spazio per crescere.

Se sei un principiante, ti consigliamo di acquistare piante già sviluppate e pronte per essere trapiantate. Tuttavia, se avete già esperienza nella coltivazione, potete iniziare a piantare anche da seme.

Le piante a ciclo breve saranno le più consigliate per la messa a dimora in un giardino urbano, come lattuga e ravanello. Poi, si possono aggiungere peperoni, pomodori, melanzane, fragole, cipolle verdi, tra gli altri.

Per quanto riguarda le piante aromatiche, non possono mancare basilico, timo, origano, rosmarino, prezzemolo e coriandolo. I loro aromi intensi e piacevoli invaderanno la vostra cucina. Inoltre, non richiedono molta cura e si sviluppano rapidamente.

Imparare ad allestire un orto urbano: Guida passo dopo passo

Se siete motivati ad avere un orto urbano, fate attenzione al prossimo passo che vi servirà da guida per creare il vostro.

Per prima cosa, non è necessario avere molto spazio per farlo, basta avere una parete illuminata dalla luce del sole per qualche ora al giorno o giù di lì.

Ora, per rendere facile il vostro giardino urbano, dovreste avere i seguenti materiali e strumenti.

  • Terriccio fertilizzato (il necessario secondo le proporzioni dei vasi).
  • 8 pentole.
  • 8 piante degli articoli da raccogliere.
  • 14 metri di roccia.
  • 4 supporti a parete.
  • 2 barre di legno della lunghezza desiderata.
  • 8 anelli in acciaio.
  • Un trapano, un cacciavite e un metro a nastro.

Una volta che avrete tutti i materiali, passate allafase successivaper realizzare un giardino urbano in cucina. Sarà semplice!

>  Errori comuni nel riciclaggio e come evitarli

  1. La prima cosa da fare è piantare le piante in ogni vaso. È importante posizionare un pezzo di carta sul fondo per evitare un eccessivo gocciolamento durante l’irrigazione.
  2. Successivamente, misurare e tagliare il razzo in 8 pezzi uguali di 170 centimetri ciascuno.
  3. Fare un nodo ad ogni estremità delle corde.
  4. Ora passate le corde attorno ad ogni pentola, assicuratevi che la parte più lunga sia rivolta verso l’alto.
  5. Misurare e segnare sul muro lo spazio in cui verrà posizionata la prima barra di legno, a circa 120 cm da terra.
  6. Con l’aiuto del trapano, installare le staffe a parete nel punto precedentemente contrassegnato sulla parete.
  7. Ripetere la stessa procedura con gli altri due supporti, questa volta 60 cm sopra i primi due supporti precedentemente installati.
  8. Inserire quattro anelli in ogni palo di legno e posizionarli nei rispettivi supporti.
  9. Ora, prendete un vaso e passate la lunga corda attraverso uno degli anelli, riportando l’estremità al vaso e fissandola molto bene con un altro nodo.
  10. Ripetere il processo con ciascuna delle piante sui diversi anelli.
  11. Il risultato finale saranno 8 piante sospese che oltre alla loro utilità in cucina daranno grande risalto alla vostra parete.

Ecco la nostra guida passo-passo. Da Greenuso sappiamo quanto sia piacevole consumare ciò che abbiamo raccolto con le nostre mani, quindi vi incoraggiamo a mettere questo passo dopo passo e ad allestire il vostro giardino urbano nella vostra cucina di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *