fbpx

Scopri i migliori rimedi casalinghi per le zanzare

Descubre los mejores remedios caseros para los mosquitos

L’estate è sinonimo di divertimento, spiagge, montagne, vacanze, riposo e ricerca dei migliori rimedi casalinghi per le zanzare.

Si’, ci siamo passati tutti. Siamo arrivati in quel pezzo di paradiso in terra, vogliamo godercelo al massimo e troviamo quel piccolo grande compagno: le zanzare!

Le zanzare o zanzare sono, oltre ad essere fastidiose e impavide volanti, un agente di trasmissione della malattia.

Se sei qui, è perché le punture di zanzara ti fanno male e, inoltre, iniziano a significare un investimento che ti fa impazzire.

Quindi, siete nel posto giusto, rimanete e imparate i rimedi casalinghi per le zanzare, ideali per evitare lo spiacevole ronzio del loro volo in tutte le vostre attività.

Classici rimedi casalinghi per prevenire le punture di zanzara

Clásicos remedios caseros para que no te piquen los mosquitos

Qui sotto troverete i migliori rimedi casalinghi per evitare le punture di zanzara, facili da realizzare e con materiali che avete in casa o che potete facilmente acquistare.

Limone più chiodi di garofano

Le zanzare e le zanzare hanno la capacità di odorare. Alcuni odori, anche se sembra molto strano, possono essere un vero e proprio repellente per loro.

Per esempio, la combinazione di limone e chiodi di garofano può farli volare via.

Basta versare il succo di mezzo limone in un piccolo contenitore, aggiungere alcuni chiodi di garofano (quelli che si usano in cucina, non chiodi d’acciaio) e si otterrà un intruglio progettato per evitare che le zanzare ti mordano.

Posizionate il contenitore vicino al letto o alla zona notte e tenete le zanzare lontano dal vostro posto letto.

Profumi con candele, oli e incenso

Come abbiamo detto, le zanzare sono sensibili ad alcuni tipi di odori, quindi l’uso di candele, olio e incenso è un’arma ideale per tenerle lontane.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei repellenti naturali che si possono fare facilmente e rapidamente, che – oltre a tenere lontani i volantini indesiderati – lasceranno nell’aria un profumo squisito.

Olio di eucalipto

Prendete diverse foglie di eucalipto e lasciatele cuocere – con poca acqua – in una piccola pentola. Quando bolle, spegnilo.

Lasciatelo raffreddare e avrete una ricca essenza di eucalipto fatta da voi.

Dovreste aggiungere questa essenza alla vostra crema idratante, allo shampoo o anche spruzzarla sui vostri vestiti. In questo modo, nessuna zanzara vi si avvicinerà, perché “puzzerete” di eucalipto.

Olio di citronella

La citronella è un ottimo repellente per le zanzare. Li potete trovare in diverse presentazioni nei negozi dove vendono articoli da campeggio.

Uno dei più efficaci è l’olio di citronella.

Basta mettere qualche goccia d’olio in un diffusore e il gioco è fatto, si avrà un intero spazio con un odore divino di citronella, che manderà le zanzare a volare da qualche altra parte.

Olio di erba gatta

L’olio di erba gatta si trova nelle erboristerie, anche in alcune farmacie.

Una goccia di questo olio in un diffusore elettrico o a lume di candela genererà un piacevole aroma che, secondo l’Università dell’Iowa, ha una potenza fino a dieci volte superiore a quella dei repellenti chimici usati frequentemente.

Eliminereste il fastidioso parassita senza danneggiare l’ambiente.

Piantare il basilico

Il basilico, oltre ad esaltare il sapore delle vostre ricette – soprattutto quando sono italiane – è un repellente naturale di grande efficacia contro le zanzare.

Come si può usare?

Piantate un po’ di basilico e avrete un ingrediente fresco per i vostri pasti, tenendo le zanzare lontane da casa o dalla zona notte.

L’indispensabile aceto

L’aceto è uno degli ingredienti naturali che ci offre più benefici per il nostro quotidiano.

In considerazione della necessità di respingere le zanzare, l’aceto deve anche fornire.

Si può mescolare un quarto di tazza di olio in una tazza d’acqua e metterla, in un contenitore, vicino alle finestre. L’odore impedirà alle zanzare di entrare in casa vostra.

Un’altra opzione, più discreta, è quella di metterlo in un irrigatore e circa due volte al giorno, si spalma la miscela sul telaio della finestra. Avrete un effetto immediato.

Camomilla

Se siete alla ricerca di un repellente naturale da mettere direttamente sulla pelle, la camomilla è sicuramente un’opzione con grandi risultati.

Far bollire circa 250 grammi di camomilla e mettere l’infuso risultante in un flacone spray.

Ogni due ore, spruzzare una parte della soluzione sulla pelle e spalmarla.

L’odore lascerà un profumo gradevole, ma irresistibile per le zanzare, che preferiranno andare a mordere qualcun altro.

Repellenti fatti in casa

I repellenti che si acquistano in un supermercato, in farmacia o in qualsiasi altro negozio sono sostanze chimiche che generano effetti collaterali dopo l’uso.

Ad esempio, quelli che vengono atomizzati possono avvelenare le piante, gli animali domestici e creare gas che causano l’effetto serra.

Ma non preoccupatevi, ci sono modi per avere il vostro repellente fatto in casa, che vi impedirà di essere visitati da zanzare indesiderate, senza danneggiare l’ambiente.

Repellente per menta e chiodi di garofano

La menta ha un aroma piacevole, tanto da essere il profumo preferito dalle aziende che commercializzano prodotti per l’igiene orale e gomme da masticare.

Ma se metti insieme menta e chiodi di garofano? Risultato: un potente repellente per zanzare naturale al 100%.

Poi, senza aspettare più a lungo, mescolare circa 20 gocce di olio di menta con 10 gocce di essenza di albume d’uovo, 5 gocce di essenza di agrumi e il gioco è fatto.

L‘idea è di combinarlo con la vostra crema idratante e avrete un repellente con un aroma piacevole.

Repellente per mandorle

L’olio di mandorle è un altro aroma che le zanzare detestano.

L’olio di mandorle si può trovare in qualsiasi farmacia o erboristeria.

In 100 millilitri di questa essenza, aggiungere 20 gocce di essenza di basilico e altre 20 gocce di geranio.

Avrete a disposizione un eccellente idratante per la vostra pelle che sarà un potente repellente per le zanzare.

Fallo, mostra la tua pelle e tieni lontane le zanzare.

Spray all’aglio

L’aglio è un altro alimento che contribuisce molto alla nostra vita, dal suo potente potere antibiotico alla protezione – in casi estremi – contro i morsi dei vampiri.

Beh, contro le zanzare si può usare anche l’aglio.

Anche se il suo aroma non è piacevole come nei casi precedenti, la raccomandazione è quella di sbucciare una testa d’aglio e mettere alcuni spicchi in una ciotola d’acqua.

Lasciatelo macerare per circa 12 ore. Mettere l’acqua risultante in una bottiglia con atomizzatore.

Spruzzate tutta la vostra casa, soprattutto le zone d’ingresso, con quest’acqua e le zanzare saranno spaventate dall’aroma. Non preoccupatevi, l’odore vi sarà impercettibile, cioè non avete una casa che puzza di aglio.

Sei stato punto? Ecco alcuni rimedi casalinghi per le punture di zanzara

Aquí tienes remedios caseros para picaduras de mosquitos

Nonostante l’efficacia di tutti i rimedi casalinghi per le zanzare, c’è la possibilità che ti mordano, in questi casi il prurito che ne deriva può essere molto fastidioso e si può calmare.

La prima cosa da fare è lavare la zona con acqua e sapone. Poi, si dovrebbe evitare di grattarsi, evitando così il rilascio di istamina, che aggraverà la lesione.

Per ridurre i sintomi causati dalle punture di zanzara, consigliamo i seguenti rimedi casalinghi:

  • Uno dei rimedi più efficaci contro le punture di zanzara è il tè verde. Mettete una bustina di tè bagnata, usata in precedenza, sopra il morso e i sintomi si calmeranno.
  • Un’altra opzione è quella di applicare il gel di aloe vera. Presto il prurito si fermerà.
  • Se non avete a disposizione tè o aloe vera, potete mettere una fetta di cetriolo nella zona del morso. La vostra pelle sarà rinfrescata e il dolore lasciato dalla zanzara scomparirà.
  • Se volete qualcosa di più semplice potete usare il ghiaccio. Applicato alla zona del morso, aiuterà a lenire il pungiglione.

Perché le zanzare mi mordono?

¿Por qué me pican los mosquitos?

Le zanzare hanno un grande senso dell’olfatto, ma non un buon senso della vista.

Così usano il loro odore per guidarli, ed è qui che si perde la battaglia.

L’anidride carbonica, che rilasciamo quando respiriamo, segna un percorso – invisibile, ma efficace – perché la zanzara sappia dove siamo, anche quando siamo in uno spazio totalmente buio.

La quantità di anidride carbonica varia da persona a persona. Dipende da fattori quali: dieta, salute, livelli di sudorazione, tra gli altri.

Per questo motivo, alcune persone soffrono più di altre per le punture di zanzara. Non ha nulla a che fare con il sangue, come si dice, ma piuttosto con la quantità di anidride carbonica che si emette quando si respira.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *